mercoledì 25 marzo 2009

Quattro giorni

Quattro giorni allo sparo.
Quattro giorni alla mia seconda maratona
Quattro giorni.

Sensazioni diverse ma uguali, piccole decisioni da prendere, che sembrano difficili anche se son sciocchezze, ed il tutto si deve al fatto che ci hai messo così tanto dentro, sacrifici, ore rubate alla famiglia, al sonno, dispiaceri vissuti e superati, esaltazioni vissute e passate .. che si finisce per vivere una realtà drogata dalle aspettative e dalle speranze. D'altronde questo e anche lo specchio di ciò che viviamo, è lo stesso per una storia d'amore, per un progetto di lavoro che segui e a cui ci tieni. Al solito, la corsa come un () della vita. Come lo è stato il tennis, come lo è un pezzo meccanico per un tornitore che ami il suo lavoro, o come una frase musicale azzeccata sia gioia per un compositore.
E allora ? E allora ecco un altalena di sensazioni che negli ultimi giorni mi ha accompagnato.
Domenica a Treviso è prevista pioggia ... pioggia pioggia pioggia tutto il giorno.
Domenica a Vittorio Veneto la partenza è prevista alle 0945.
Domenica bisogna esser nelle griglie tra le 0855 e le 0930
Domenica si può andare a Treviso e lasciare la macchina a Prato Fiera e andare con i bus navetta a VV (dalle 0615 alle 0755).
Domenica si devono lasciare le sacche numerate entro le 0900

Riassumendo domenica devo alzarmi alle 0400, devo avere la borsa già fatta e conto di arrivare a Treviso in 1h45. E poi ...

E poi sto decidendo cosa indossare il giorno della gara.

Intanto non sanguino più ma in compenso l'infiammazione all'anca che non era mai passata ma sopita al punto da sembrar sparita .. si è riacutizzata nella penultima settimana.

Ancora non ci credo che posso correre al ritmo che dovrei, per un intera maratona, come tabella di marcia ho deciso di correre a 5min15 a km e poi vedere. Se così sarà dovrei passare ai 5k in 26:30 - ai 10k in 52min e vorrei passare alla mezza tra 1h50 ed 1h52min. Vediamo.

Avrei tanto tanto tanto da scrivere, che mi spiace da morire di non aver compagnia, del mio poco desiderio di correre sotto la pioggia, della mia paura che il dolore all'anca monti lentamente .. della speranza di non avere problemi fisiologici. Che sciocchezze queste, mi sento piccolo piccolo piccolo a pensare che queste con cose che mi preoccupano, eppure mentirei se non lo ammettessi.

Asma non esserci ... problemi .. via via via ... Miki ... DIVERTITI !

2 commenti:

Gianluca Rigon ha detto...

Ciao Michele, sono Gianluca di Vicenza e ho conosciuto Marco di Trieste tramite il suo Blog....Avremmo dovuto fare la Maratona di Trieste insieme ma purtroppo Marco ha qualche problema al ginocchio. Domenica ci sarò anch'io a Treviso (teoricamente per farla come lungo) e potremmo anche pensare di incontrarci......Ciao !

Nagana ha detto...

Ciao Gianluca, no problem.
A parte che le previsioni sono pessime ... spero di vederti - pettorale 6123.
Sinceramente provo a mettermi lì e tener duro ma chissa' mai che questo diventi giocoforza un lunghissssimo per Trieste, nel caso che veda crollare presto ogni mia velleita' per qualche motivo.

Ciao e grazie del saluto !!